Puoi fare ed essere tutto ciò che vuoi. Sei Libero...

Ognuno avrebbe motivi per odiare,
ma alcuni scelgono di amare…

Non avere paura.

Fidati di ciò che sei.

Appena inizierai la fase di Risveglio ti accorgerai che tutto è perfetto…

Come una cara amica, sincera, a volte scomoda, ma sempre schietta e divertente, Daphne si svela e ci svela i segreti, le riflessioni, gli insegnamenti spirituali e pratici per capire cosa sia la felicità per noi, e come possiamo raggiungerla.

Con una scrittura frizzante e mai banale, questo manuale ci accompagna in una panoramica a tutto tondo dei punti chiave dell’esistenza, attraverso i nodi familiari, il concetto di aiuto, desiderio, paura, tempo, libertà, amore e morte, focalizzando le zavorre che impediscono la nostra realizzazione e suggerendoci come liberarcene, in una luminosa visione, quantomai concreta, di trascinante positività e profonda saggezza.

Questo libro è per tutti coloro che sono alla ricerca di fiducia, che pensano di aver fallito, che vogliono ritrovare speranza in un mondo che sembra averla perduta.

 

 
Credi nel tuo Potere Personale

Se ognuno fosse rimasto fedele a ciò che ha appreso e studiato, ripetendo lezioni a memoria, ubbidendo ad ogni ordine come un ottemperante buon soldato, in questo mondo non ci sarebbe stato nessun reale progresso. L’infedeltà è parte dell’evoluzione.
Ti hanno abituato ad essere vittima di quanto ti circonda perché in questo modo sei manipolabile. Rimani inerme di fronte agli accadimenti perché ti sei lasciato convincere di non avere alcun potere; sei solo un uomo, sei solo una donna.
Se tu sapessi quanta potenza risiede in te una volta che sei entrato nell’amore, magnifico umano, inizieresti immediatamente a chiedere come liberarla, lotteresti per riprenderti il potere personale per metterlo a disposizione del Tutto.
Invece ti ostini a credere in ciò che già conosci, che ti hanno raccontato, inculcato, instillato goccia dopo goccia ogni singolo giorno della tua esistenza e ti perdi, inesorabilmente.
Se ti dicessi “Svegliati. Con un po’ di impegno puoi essere felice”, quale sarebbe la tua risposta?
Puoi essere parte dell’Evoluzione, della Rivoluzione: non devi per forza prestar fede a ciò che ti hanno raccontato, non ripetere la lezione a memoria se percepisci che contiene bocconi difficili da mandare giù.
La scuola dovrebbe insegnare ai nostri figli ad elaborare ciò che viene insegnato, invece produce automi che, nel migliore dei casi, puntano alla lode anziché alla unicità, alla reale eccellenza.
Le scuole italiane, per la maggior parte, sono standardizzate, asettiche, aride. Posti dove un bambino farà di tutto per assecondare il sistema, anche se patogeno, perché vuole soddisfare i genitori che bramano la miglior pagella.
Un bimbo ha necessità di ricevere amore e farà qualsiasi cosa per averne. Si comporterà confacentemente alle aspettative dei genitori.
Quante volte ho sentito inorgoglite madri affermare: “Mio figlio è il primo della classe”.
Apparire.
Avrei alcune domande per le impettite genitrici.
Quando vostro figlio sarà adulto, cosa se ne farà del titolo di alunno dell’anno?
Gli avete chiesto che cosa ama fare, cosa lo rende felice, quando e dove sente di essere nel proprio motivo di esistere?
Pensate che io stia esagerando? Pensate che vostro figlio non saprebbe cosa rispondere? Anche se non lo sapesse, oltre a nutrire l’ego del genitore o del docente inizierebbe a domandarsi cosa lo fa stare bene.
Siamo creature uniche che la scuola tende a normalizzare, conformare. Per la scuola siamo tutti uguali. Nulla di più falso. Anche la più semplice delle chitarre prodotte in serie ha caratteristiche proprie non esattamente riproducibili, figuriamoci un essere umano con la sua complessità.

Da bambina desideravo essere una scolara modello: mio padre voleva che prendessi voti alti, immaginava per me una carriera scolastica infiocchettata da studi accademici, ma io… non ce la facevo.
Non riuscivo a ripetere nozioni che trovavo assurde, inoltre mi risultava insopportabile dover stare seduta infinite ore con le gambe ferme ed infilate sotto il banco; io che amavo saltare, cantare, ballare, correre, ridere, fantasticare.
Costretta all’immobilità al cospetto di maestri, professori, docenti che spesso emanavano risentimento verso gli scolari e avversità verso l’insegnamento. Parliamoci chiaro: pochi insegnanti hanno il dono della vocazione, purtroppo.
Io, bimba, e successivamente ragazza particolarmente sensibile, certe cose le sentivo fin troppo bene.

Come ho più volte ribadito, ai bambini difficilmente viene domandato quali siano le attività che amano e in cui si riconoscono.
Così i figli scelgono di approdare alle rive del “qui è meglio”, secondo l’idea che i genitori hanno del loro futuro ossia la conquista dell’ormai famigerato “posto fisso”.

La scuola è stata sofferenza, tranne le rare volte in cui mi illuminavo incontrando un insegnante con vocazione. Di solito i miei docenti erano incomparabili nel gesto di rimarcare con la matita blu la mia inidoneità scolastica.
Con il trascorrere del tempo la mia voce diventava sempre più flebile.
Smisi di ballare, cantare, alla fine abbandonai lo sport che più amavo: la pallavolo.
L’insegnamento era una tortura, un rito disumano.
La scuola ha vinto la prima battaglia, ma non la guerra perché in seguito, in ogni cosa, ho trovato la mia strada: ascoltandomi, liberandomi, dicendo di no, con coraggio, a ciò che non sentivo perfetto per me.
Ringrazio gli insegnanti che non hanno notato la mia specialità come essere umano, al di là dell’alunna. Anche in questo caso è stato tutto perfetto. Diversamente forse mi sarei crogiolata nei bei voti, nelle mie doti scolastiche… nell’ego.

Ora aiuto gli altri a fare ciò che ho sperimentato sulla pelle e realizzato, perché non ho nessuna intenzione di rimanere a guardare piccoli grandi umani soffrire mentre tentano di conformarsi a qualcosa che non li rappresenta.
Tutti hanno diritto e dovere di esprimere la propria Essenza.
Bambini e giovani, meritano una rivoluzione scolastica. Gliela dobbiamo.
Gli adulti possono avere cura del loro bambino interiore, abbracciarlo e, insieme, percorrere nuove vie.
Se anche tu sei cresciuto con il sospetto di essere deficiente perché a scuola non funzionavi, smettila di tormentarti.
Non confondere le capacità mnemoniche ed oratorie richieste sui banchi scolastici con l’intelligenza reale che serve per elevarsi dal punto di vista evolutivo.
Intendiamoci, saper esporre verbalmente e avere buona memoria sono benedizioni del cielo, ma non sminuirti se a scuola la tua capacità di apprendimento veniva equiparata a quella di una capra.
Molti ragazzi, subendo sistemi d’insegnamento devianti che privilegiano la mente a discapito del fisico, delle intenzioni, delle emozioni, dei sentimenti, dell’anima e dello spirito, sono cresciuti pensando di non meritare di accedere alle professioni a loro maggiormente adatte.
L’autentica intelligenza è l’attitudine a sfruttare le proprie potenzialità, osservando e accettando al tempo stesso i propri limiti.
Sono certa che in futuro il sistema scolastico migliorerà facendo tesoro degli errori commessi. L’augurio è che ciò non avvenga in un’epoca troppo distante dalla nostra.
 

Si Crede in ciò che si è

Come ho già affermato, tutti hanno bisogno di credere in qualcosa; c’è chi crede che tutto andrà bene, chi crede che tutto andrà male, chi non ha ben capito a cosa credere ma finge di aver compreso nel dettaglio le dinamiche di funzionamento del cosmo.
I più credono alle favole mediatiche, ossia ad ogni notizia sponsorizzata dai mass media. Ma questa è un’altra storia.
Voi continuate a credere in quello che ritenete vi faccia bene.

LIBERATI. CONTINUA A SPERARE. VAI VERSO CIÒ CHE DESIDERI

Puoi puntare la prua della tua esistenza nella direzione che preferisci, ma per farlo devi essere sveglio e rimanere in attenzione.
Allontanati da notizie nefaste, da falsi scienziati che utilizzano la professione per nutrire l’ego; distingui chi usa la scienza per aiutare, da chi la usa per aiutarsi.
Ogni volta che leggi qualcosa chiediti: è utile per la mia evoluzione? Mi fa bene? Se la risposta è no, non sprecare il tuo tempo, ma mettilo a frutto per migliorarti, per essere felice.
Disegna, dipingi, lavora a maglia, cucina, dedicati al découpage, scrivi un libro, un racconto erotico oppure una favola, canta, componi una canzone, danza, lavora la terra, cammina scalzo, saltella, urla, fai l’amore, fai sesso, immergiti nella natura, prega, esprimi ogni parte di te liberamente.
Viviamo in un mondo che valorizza la cultura enciclopedica ed ignora la sostanza, ma non occorre essere dotti, acculturati od onniscienti per potersi esprimere.
Devi liberarti e devi farlo adesso.
Fermati almeno cinque volte al giorno ad ascoltarti, soltanto per qualche minuto. Te lo meriti. Per ricordartene metti la sveglia: non permettere a nessuno di allontanarti dalla tua Essenza.
Ti hanno detto che gli adulti non devono sognare, non devono giocare.
Hanno mentito.
Questo è il tuo tempo.
Gioca.
Vivi.
Sogna.
Spera.
Almeno per oggi, se ancora non riesci a farlo con continuità, godi e gioisci.
Almeno per oggi puoi fare ed essere tutto ciò che vuoi.
Sei libero.
Nutri la fantasia perduta e salva il mondo, non tutto, è sufficiente che salvi il tuo prezioso mondo. Dopo averlo liberato, giungeranno a te altri mondi perduti in cerca di aiuto e tu li aiuterai a ritrovarsi, senza doverti sforzare.

 

 
 

   Miss G.
   Chi è stata Daphne
   Chi è Daphne
   Sei felice?

 
PRIMA TAPPA
Impara ad Accettare le tue Radici

   Sentirsi Figlio
   L’Infanzia e la Solitudine (la mia)
   Il Coraggio di Guardare
   La Frase Mantra: Butta via ciò che non ti serve più e tieni ciò che senti utile
   Situazioni vissute
   La Famiglia Terribile
   I Genitori Terribili
   Il GeniFiglio

 
SECONDA TAPPA
La Scelta

   Scegli di Unire
   Scegli di Aiutare il Prossimo
   Meritare Aiuto e Scegliere le Persone Giuste a cui chiederlo
   Aiutarsi e Aiutare
   Curarsi e Farsi Curare
   Poni Attenzione a ciò di cui Ti Nutri
   Nutrimento Quotidiano: Dove Vivi, Come Vivi?
  Di quali Emozioni Ti Nutri?
   Di che Musica Ti Nutri? Dimmi che Musica ascolti e ti dirò chi sei.
   Quali sono i tuoi Desideri? Dimmi cosa desideri e ti dirò chi sei.

 
TERZA TAPPA
Allenati ad Amare. Se hai l’Amore, hai Tutto

   Fai ciò che Sei
   Lealtà verso Sé
   Come si impara ad Amare
   Odio e Amore
  Imparando ad Amare il Tutto, Te compreso
   La Costanza è un Allenamento Quotidiano della Vita
   L’Amore è impegnativo
   Ama senza necessariamente Capire
   Dov’è l’Amore?
   Ama gli Opposti
   Usatevi con Amore
   Odio verso Amore
   Amore
   Ego verso Amore

 
QUARTA TAPPA
Accetta e Godi della tua Unicità

   Entra in contatto con la tua Essenza
   Gioca con la Vita. Usa la Creatività
   Perfezione vs Realtà
   Poni attenzione a come usi la Fantasia
   Sogna, Immagina, Crea
   Hai già scelto cosa fare da Grande?

 
QUINTA TAPPA
Trova Qualcosa in cui Credere e Vola!

   Credo
   Scegli in cosa Credere
   Nessuno Crede in Sé!
   Date alle persone Qualcosa in cui Credere
   Credi in Te
   Credi nel tuo Potere Personale
   Si Crede in ciò che si è
   Libera il Galileo che c’è in Te

 
SESTA TAPPA
Non farti usare dalla Paura, Usala

   Paura della Morte Paura della Vita
   Quando hai paura resta nel Qui e Ora
   La Paura è Amica, ti avvisa del Pericolo
   Tutti hanno un Tallone di Achille

 
SETTIMA TAPPA
L’Arte dell’Attesa. Ogni cosa a suo Tempo

   Come diventare Padroni del Tempo e del Non Tempo
   Non è mai troppo tardi per Migliorarsi: Finché c’è Vita c’è Speranza
   Non abbiamo Tempo

 
OTTAVA TAPPA
Liberati dalla Zavorre

   Zavorra . Errata visione della Ricchezza
   Zavorra . Il Mito della Sfortuna Zavorra : Giudizio
   Zavorra : (In)certezze
   Zavorra : Insana Vanità
   Zavorra : Menzogne
   Zavorra : Superficialità
   Zavorra : Mancanza di Presenza
   Zavorra : Perfezione
   Zavorra : Vittima o Carnefice
   Zavorra : Infedeltà Zavorra : Pensiero usato senza coscienza
   Zavorra : Falsi Miti
   Zavorra : Senso del Dovere
   Zavorra : Vittimismo
   Zavorra : Le Aspettative
   Zavorra : Egoismo
   Zavorra : Abitudini Limitanti

 
NONA TAPPA
Elimina i Sensi di Colpa

   Male non Fare, Paura non Avere

 
ULTIMA TAPPA
Cerca la Felicità nella Bellezza e la Bellezza nella Felicità

   Sei Consapevole di ciò che ti rende Infelice?
   Il Successo
   La Fortuna
   La Soluzione che Spaventa

 
TAPPA FACOLTATIVA
Libera la tua Sessualità

   Inadeguate Lezioni di Sesso
   Alla prossima Avventura

 

Ognuno avrebbe motivi per odiare,
ma alcuni scelgono di amare…

Formato: 14,8 x 21 cm in Brossura
Pagine: 168
Prezzo: 16,15€ (invece che 17,00)
ISBN: 9791280041203

SPEDIZIONI con il Corriere GLS 
Consegna in 24-48h 

Acquistando 2 libri la Spedizione è Gratis

 

 

L'autrice

Daphne Sangalli

L'autrice

Daphne ha studiato come educatrice, è consulente in sessuologia e terapeuta Reiki. Ideatrice del Metodo delle 8C, attualmente si sta formando in Biocostellazioni familiari.
La sua passione nei confronti di un approccio olistico, unito a quello scientifico, l’ha portata a frequentare e conoscere pensieri e metodi tra loro molto diversi.
Un tempo pensava che si dovesse scegliere se essere dalla parte della scienza o dalla parte di chi opera tramite metodologie alternative. Ma percependo ben presto l’incompletezza di tale approccio, ha lavorato molto per unire questa dualità, scoprendo qualcosa di favoloso: la maggior parte delle persone vive male perché vuole scegliere cosa essere. Non riesce a essere tutto, così decide di diventare una cosa o l’altra. Il risultato è un’enorme frustrazione.

Edizioni Unsolocielo è la spontanea evoluzione del blog naturagiusta.it

In particolare, la linea editoriale è dedicata alla Dea, al Sacro Femminile. A quella Saggezza del Cuore in grado di nutrire, stimolare ed elevare la nostra Consapevolezza. 

In questo momento, infatti, riteniamo che il passo evolutivo più importante che si pone di fronte all’umanità sia molto chiaro:

Riequilibrare lo sviluppo scientifico e la “conoscenza del fuori”, di tipo maschile, con una altrettanto sviluppata “consapevolezza del dentro”, di tipo femminile.

Il Risveglio della Dea, essenzialmente rappresenta proprio questo indispensabile e necessario passo in avanti che dobbiamo compiere prima come singoli individui e poi come società.

Intendiamo lavorare al servizio proprio di questo cambio di percezione interiore, contribuendo, nel nostro piccolo, a diffondere i concetti ed i valori del “Sacro Femminile” ed, in linea generale, la concezione olistica della vita.

Edizioni Unsolocielo è il marchio editoriale di Naturagiusta.
© Naturagiusta 2023. Tutti i diritti riservati

I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i Paesi. Per i diritti di utilizzo contattare l’editore.

NATURA GIUSTA
Via Superiore della Torrazza 36
16157 – Genova
P.IVA 02214260990

Email: info@naturagiusta.it

Condividi

×
×

Carrello